Tutti i trucchi per un colorito naturale e duraturo.
Lo sappiamo tutti. La vita frenetica non ci concede un attimo. Figurarsi, se ci permette di andare al mare ad abbronzarsi. Allora come si emerge dal grigiore cittadino? Con gli autoabbronzanti di nuova generazione. Grazie a un principio attivo estratto dalla castagna (il diidrossiacetone), gli autoabbronzanti reagiscono con la cheratina della pelle, provocando la formazione di pigmenti scuri. E dandoci quel colorito che tanto piace. L’effetto dura per pochi giorni, ma non ha nessuna controindicazione. Esistono però alcuni semplici trucchi per ottimizzarne l’effetto.
1) Esfoliare la pelle. Prima di intervenire, fai uno scrub delicato e idrata la pelle. Il rischio di applicare l’autoabbronzante su una pelle secca è quello di ottenere un colorito a macchie di ghepardo.
2) Nessuna fretta. Mettersi l’autoabbronzante deve essere un rituale di bellezza. Prenditi il tempo necessario: spalma la crema su tutto il corpo, senza passare due volte sullo stesso punto.
3) Attenzione al viso. Il viso deve avere un aspetto naturale. Per ottenerlo, bisogna essere delicati. Spalma l’autoabbronzante con movimenti circolari su guance, mento, naso e fronte. Poi muoviti dolcemente verso l’esterno.
4) La doccia può aspettare. Dopo l’applicazione, non farti la doccia per almeno cinque o sei ore. Una volta fatta, asciuga la pelle tamponandola.
5) Epilazione sì. Prima della depilazione, passa il balsamo per capelli sulla pelle. Questo farà scorrere meglio la lametta, senza intaccare il tuo colorito.