Durante l’esposizione al sole la pelle delicata ha bisogno di attenzioni extra: meglio utilizzare prodotti ad hoc e seguire alcune semplici regole

La pelle sensibile è una condizione costituzionale o acquisita, permanente o passeggera, che colpisce, secondo una recente indagine, più di una donna su due. Si tratta di una pelle più reattiva rispetto alla norma, ovvero con una maggiore predisposizione a reagire agli irritanti – agenti atmosferici, cosmetici – rispetto ad altri tipi di pelle. Le conseguenze? La pelle tira, si arrossa facilmente, va soggetta a disagi diversi come prurito, sensazione di calore, irritazioni; a volte può seccarsi, screpolarsi o squamarsi.

Il numero dei soggetti affetti da questi “disturbi” è in costante aumento soprattutto nei paesi industrializzati, complici stress, vita sedentaria, fumo di sigaretta, inquinamento, abitudini alimentari errate, uso di cosmetici o detergenti aggressivi.

Caratteristiche
La pelle sensibile è una pelle indifesa perché produce meno lipidi; in pratica, il sottile film idrolipidico, che funge da barriera nei confronti degli agenti esterni, nella pelle sensibile non è in grado di proteggerla adeguatamente. E’ necessario quindi utilizzare prodotti cosmetici non aggressivi, in grado di ripristinare il pH fisiologico e l’equilibrio idrolipidico.

I gesti quotidiani
L’utilizzo di prodotti detergenti troppo aggressivi è alla base della sensazione di “pelle che tira”, oltre a causare arrossamenti e allergie. Per questo è meglio scegliere prodotti specifici per la pelle sensibile, ipoallergenici e non comedogeni, che siano arricchiti da sostanze emollienti, in modo da favorire l’idratazione cutanea, e che non contengano profumo.

Scegliere i prodotti cosmetici
Alcune semplici raccomandazioni da seguire per acquistare un prodotto cosmetico adeguato alla pelle sensibile:

  • Acquistarlo di preferenza in un punto vendita (come la farmacia) assistito da personale specializzato
  • Se è nota un’intolleranza o un’allergia ad un determinato ingrediente cosmetico, verificare sempre (eventualmente con l’aiuto del personale di vendita) che tale ingrediente non sia presente nella formula del prodotto che si intende acquistare (tutti i prodotti cosmetici sono tenuti ad indicare sulla confezione la formula completa del prodotto)
  • Farsi consigliare dal proprio Dermatologo anche per quanto riguarda i cosmetici di uso quotidiano (creme idratanti, detergenti, struccanti, fondotinta, ecc.): gli specialisti dermatologi sono sempre più attenti anche a questi semplici gesti quotidiani…
  • Se non sono noti gli ingredienti mal tollerati dalla propria pelle, scegliere di preferenza prodotti la cui formula è composta da pochi ingredienti, meglio ancora se esente dai seguenti, che possono essere più frequentemente responsabili di reazioni cutanee:
    • Lanolina e suoi derivati
    • Parebeni
    • Glicol propilene
    • Profumo contenente “fragrance mix”

Sotto il sole
L’azione dei raggi solari può ulteriormente inaridire la già delicata pelle sensibile. Ecco perché le donne che soffrono di pelle sensibile devono fare particolarmente attenzione al sole e seguire alcune semplici norme di comportamento:

  • Abbronzarsi sempre in modo graduale, ed evitare sempre e comunque di esporsi nelle ore centrali della giornata
  • Scegliere prodotti protettivi ad hoc, ipoallergenici e non comedogeni, che leniscano l’irritazione dell’epidermide e la proteggano dal rischio di scottature e invecchiamento precoce. I prodotti vanno applicati con massaggio, per facilitarne l’assorbimento, e l’applicazione va ripetuta ogni due ore, soprattutto dopo i bagni
  • Fate particolarmente attenzione alle condizioni che riducono la percezione di “rischio”: vento, cielo leggermente nuvoloso o superfici riflettenti, come sabbia chiara e acqua
  • Dopo una giornata in spiaggia non dimenticate di applicare un buon prodotto doposole, che restituisca idratazione alla pelle: i migliori prodotti in commercio sono formulati per donare all’epidermide un’immediata sensazione di benessere.