Mode e tendenze dell’estate: meglio un look classico o trasgressivo? Bikini o costume intero? Le domande sono sempre le stesse ogni anno, ma l’unico “accessorio” a cui non si può mai rinunciare è una pelle piacevolmente abbronzata. In modo sicuro.

Ormai ci siamo, il conto alla rovescia è partito e il mare è alle porte. Giusto il tempo di schiarirsi le idee sui must che non possono mancare in valigia. Partendo, naturalmente, da un buon prodotto di protezione solare.

La riscoperta
È previsto un trionfo del sapore vintage anni ’60. Raffinatezza ma anche “ironia”, con abiti monospalla, camicie e bluse a una sola manica. Colori “vitaminici” come rosa, rosso, arancio e azzurro, per donare luce ed energia.
Via libera per spalle e décolleté in vista, ma attenzione alla pelle. Una scottatura o un eritema possono rovinare il look quanto un abbinamento di colori sbagliato o un costume fuori moda. Si tratta di parti molto delicate che per prime accusano gli effetti del sole, e necessitano perciò di protezione accurata e consapevole: un prodotto adatto al proprio fototipo e applicato con frequenza risolve la questione.

Gambe OK
Gonne supercorte e mini-shorts sono cool, ma esigono gambe toniche e curate: anche qui non si può rischiare di compromettere il look con la pelle che si squama… vietato perciò lesinare sulla protezione solare . Il prodotto va applicato spesso nel corso della giornata e in giusta quantità. Massima importanza riveste anche l’idratazione: per gambe ben “nutrite” e luminose è necessario un latte ristrutturante doposole da massaggiare a lungo dopo la doccia e prima di andare a letto. Anche le pelli più sensibili ritroveranno morbidezza e benessere immediato.

Il costume
Solito imbarazzo della scelta, con preferenza di stampati e decorazioni, soprattutto etniche o tropical, magari impreziosite da ricami di perline. “Mix and match”, mischia e abbina: combinare pezzi di bikini diversi per un look eccentrico e sempre differente sarà poi il gioco più in voga dell’estate. Attenzione solo alle parti, anche se piccole, che restano scoperte e “indifese” nei diversi abbinamenti. Differenze minime di dimensioni tra i vari pezzi di costume possono causare grossi guai. Identificate l’area a rischio e proteggetela adeguatamente con abbondanti applicazioni di prodotto solare (in questo caso uno stick sarà l’ideale).
Il tradizionale conflitto bikini/intero quest’anno vedrà la variante “tankini” in spandex – perché no, zebrato – perfetto anche per il dopo spiaggia. Anche qui occhio ai segni bianchi quando si cambia costume: si scottano in un attimo.

Accessori
Zeppe di ogni colore o modello, comode per il giorno e la sera, completeranno il look “giusto”. Le infradito sono invece piuttosto “out”, ormai sul viale del tramonto. Ultimo spunto: il cappello, ampio e di paglia, oltre a proteggere testa e capelli dagli effetti nocivi dei raggi UV, sarà il classico “tocco in più”.