scottatura al viso come fare?

Impacchi freddi di Camomilla e crema contenente Gentamicina e Betametasone. […]

ho treso una forte scottatura alle gambe ed ora si sono gonfiate soprattutto le caviglie.Cosa devo fare?

Impacchi molto freddi di Fisiologica ed applicazione di una emulsione cortisonica per circa 7gg. […]

Buon giorno,il fattore di protezione usato varia in base alle nostre esigenze personali (infatti di solito si sceglie in base agli UVB, responsabili delle scottature), ma la protezione dagli UVA (di gran lunga più importante), come la possiamo scegliere?Es. io ho la pelle che non si scotta mai, prende subito un colore olivastro, quindi non avrei bisogno di alcuna protezione per UVB, ultimamente però sono aumentate le macchie e i nevi sulla pelle, complice dicono anche il sole malato; vorrei sapere allora se esiste un solare con alta protezione da UVA e come sceglierlo. Soprattutto ne esiste uno con filtri minerali e fisici molto potenti per gli UVA anche se a bassa protezione UVB?Infinite grazie! Sabrina Girardi

Non è vero che la protezione dagli UV A sia molto piu’importante rispetto agli UV B.Per una scelta o […]

Salve. ieri mi sono scottata con sole,sono rossa e mi brucia un po.Cosa devo fare …

Una crema cortisonica di media potenza per pochi giorni […]

buogniorno, ho sentito dell’esitenza in alcuni centri per l’abbronzatura di un nuovo sitema alternativo alla “lampada” che consistererebbe nella nebulizzazione di un prodotto autoabbronzante per pochissimi minuti. Questo procedimento è descritto come sicuro e dagli ottimi risultati, ma ho qualche dubbio in merito alla possibile nocività di questi prodotti (ho la pelle chiara e parecchi nei, che per scrupolo faccio controllare dal dermatologo periodicamente). Avendo la pelle molto sensibile (fototipo 2) prima di andare al mare mi sottopongo a qualche seduta di lampada abbronzante per evitare le scottature a cui sono soggetta, preciso che anche per fare la lampada uso creme ad alta protezione altrimenti mi scotto. Volevo sapere se secondo lei questo metodo alternativo è da prendere in considerazione come sostitutivo delle sedute di lampada abbronzante o se invece non è sicuro come dicono. La ringrazio per la sua cortesia, e le chiedo scusa per essermi dilungata nella mia domanda, cordialmente Luisa Bentivegna

Gentile Signora Luisa,non sono al corrente di questa metodica.Posso però […]

Egregio Dottor Torti, dopo tre anni che mi espongo molto poco, quest’anno trascorrerò 10 giorni al mare. Sono di fototipo 2 e sono in trattamento con paroxetina 20mg/die. Uso anche il cerotto transdermico anticoncezionale. Non ho mai sofferto di eritemi solari, anche se un paio di volte in passato mi sono scottata.Ho delle macchioline scure sul viso, ma non sul corpo e non ho ancora capito bene se siano macchie solari o efelidi. Che protezione mi consiglia per viso e corpo? E dopo quanti giorni posso eventualmente usarne una più bassa? La ringrazio infinitamente. Fabiola

Le consiglio fattore 40 in crema. può […]

Gentile dottore, mia figlia si è scottata al sole la schiena. Ha provato a trattare la zona ustionata con l’aloe, ma ha presentato un forte prurito. Potrebbe essere allergica? Cosa potrebbe utilizzare per ridurre il bruciore? La ringrazio per la disponibilità cordiali saluti

Di fronte ad un problema serio vanno usati farmaci e non fitoterapici. Applichi una crema all’idroco […]

Carissmo Dermatologo,sono una ragazza di 18 anni…Le volevo chiedere se,dopo una scottatura dovuta alla prolungata esposizione al sole,è normale provare dei brividi e dei tremori su tutta la pelle? La vitamina D viene prodotta già dalla prima esposizione al sole? La saluto,aspetto una sua risposta… Vanessa

I suoi sintomi sono quelli del “colpo di sole”. La vitamina D3 inizia aprodursi già dalle pr […]

mi sono scottata e vorrei qualche consiglio per fare passare in fretta la scottatura….grazie.

Può usare una crema cortisonica di potenza medio-alta,3 volte al di ed eventualmente un anti […]

Buongiorno, fino all’anno scorso vedevo in commercio solari che partivano da un fattore di protezione 0 e proseguivano con i soliti numeretti 2 -3 – 4 ecc. e io mi regolavo sapendo che ogni numeretto corrispondeva a circa 15 m di esposizione diretta senza scottature, cosi mi prendevo la mia bella protezione 4 e sapevo di poter stare tranquilla per un’oretta. Ora vedo in commercio protezioni che partono dalla 6 con scritto “bassa protezione”, poi la 10, la 15… Mi sono ritrovata spaesata! Il criterio di calcolo è sempre quello? Cioè basta che io moltiplico 6 per 15 m. e ottengo approssimativamente l’esposizione, oppure ora la 6 equivale a quella che prima era la 2 o la 3? Mi aiuti perche domenica vorrei andare al mare consapevole del solare che ho acquistato, grazie!

E’ una nuova formulazione del fattore protettivo.Per estrema semplicità divida a metà […]